“Dialetti d’Italia: cosa sono e come spiegarli”, 7 novembre 2020

Carissimi colleghi,

sabato 7 novembre 2020 il Professor Silvio Cruschina, dell’Università di Helsinki, ha tenuto un interessantissimo incontro in videoconferenza (Zoom) sul tema “Dialetti d’Italia: cosa sono e come spiegarli”

Attraverso un’approfondita analisi il Prof. Cruschina ci ha parlato dell’origine dei dialetti d’Italia, che non sono dialetti dell’italiano ma vere e proprie lingue, e dell’esistenza di varietà intermedie tra l’italiano ed i dialetti. Si è, poi, soffermato sull’analisi di alcuni esempi di dialetti mettendo in evidenza le loro peculiarità. Dal punto di vista linguistico i dialetti italiani sono quindi lingue che però sono caratterizzate da un uso sociale e culturale limitato, da un ambito geografico ristretto e dai confini incerti, e dalla mancanza di uno standard.

Il Prof. Cruschina ha concluso la sua interessante presentazione ribadendo che tra italiano standard, dialetti e varietà intermedie, gli italiani dispongono di un vasto repertorio linguistico. Non tutte le divergenze dallo standard devono essere necessariamente trattate come errori; bisognerebbe invece inquadrare gli usi e le varietà regionali nella prospettiva della variazione e in base alla distinzione tra contesti d’uso appropriati e meno appropriati.

L’Associazione degli Insegnanti di Italiano ringrazia di cuore Silvio Cruschina e tutti coloro che hanno potuto partecipato a questo speciale incontro virtuale.

Vi aspettiamo ai prossimi eventi!

Il Comitato Direttivo

Per maggiori informazioni vi invitiamo a consultare il seguente sito:

https://it.wikipedia.org/wiki/Lingue_dell%27Italia

 

 

Lascia un commento