Archivio mensile:Dicembre 2020

Gestione di livelli linguistici diversi all’interno dello stesso gruppo, 28.11.2020

Quest’anno l’Associazione, accontentando le richieste di molti, ha deciso di offrire ai propri soci un secondo corso di formazione virtuale il 28.11.2020 sulla gestione di livelli linguistici diversi all’interno della stessa classe tenuto da Antonella Benucci, Professore Ordinario  presso l’Università per Stranieri di Siena.

Durante la parte introduttiva teorica la Prof.ssa Benucci ha presentato le possibili problematiche del docente con una classe ad abilità differenziate, le strategie didattiche per insegnare una lingua straniera in una classe plurilivello, i metodi, le tecniche ed i materiali didattici, nonché due esempi pratici: l’approccio intercomprensivo e la didattica per compiti.

Nella seconda fase dell’incontro i docenti hanno potuto mettere in pratica i suggerimenti ricevuti da Benucci attraverso la creazione, in piccoli gruppi, di un breve percorso didattico creando attività plurilivello.

Nell’ultima parte della giornata ciascun gruppo ha illustrato al resto dei partecipanti il risultato del proprio lavoro e ricevuto il feedback dal docente.

L’Associazione degli Insegnanti di Italiano ringrazia la Prof.ssa Benucci e tutti coloro che hanno partecipato per aver reso possibile questo evento. Un ringraziamento speciale va all’Istituto Italiano di Cultura per il costante sostegno all’associazione.

Vi aspettiamo ai prossimi eventi!

Il Comitato Direttivo

“Dialetti d’Italia: cosa sono e come spiegarli”, 7 novembre 2020

Carissimi colleghi,

sabato 7 novembre 2020 il Professor Silvio Cruschina, dell’Università di Helsinki, ha tenuto un interessantissimo incontro in videoconferenza (Zoom) sul tema “Dialetti d’Italia: cosa sono e come spiegarli”

Attraverso un’approfondita analisi il Prof. Cruschina ci ha parlato dell’origine dei dialetti d’Italia, che non sono dialetti dell’italiano ma vere e proprie lingue, e dell’esistenza di varietà intermedie tra l’italiano ed i dialetti. Si è, poi, soffermato sull’analisi di alcuni esempi di dialetti mettendo in evidenza le loro peculiarità. Dal punto di vista linguistico i dialetti italiani sono quindi lingue che però sono caratterizzate da un uso sociale e culturale limitato, da un ambito geografico ristretto e dai confini incerti, e dalla mancanza di uno standard.

Il Prof. Cruschina ha concluso la sua interessante presentazione ribadendo che tra italiano standard, dialetti e varietà intermedie, gli italiani dispongono di un vasto repertorio linguistico. Non tutte le divergenze dallo standard devono essere necessariamente trattate come errori; bisognerebbe invece inquadrare gli usi e le varietà regionali nella prospettiva della variazione e in base alla distinzione tra contesti d’uso appropriati e meno appropriati.

L’Associazione degli Insegnanti di Italiano ringrazia di cuore Silvio Cruschina e tutti coloro che hanno potuto partecipato a questo speciale incontro virtuale.

Vi aspettiamo ai prossimi eventi!

Il Comitato Direttivo

Per maggiori informazioni vi invitiamo a consultare il seguente sito:

https://it.wikipedia.org/wiki/Lingue_dell%27Italia